Standard Poor vede nero

Visione negativa di Standard Poor per il settore immobiliare europeo. I canoni di locazione del commerciale sono in discesa e i vacancy rate aumentano in tutti i comparti e in tutte le aree.
A poter riprendere probabilmente la propria corsa c'è Stoccolma, che essendo una delle città che ha perso maggiormente ha più chance di risalita.
A fare da contrappeso al trend negativo, la forte richeista di immobili a fini di investimento: i grandi investitori infatti cercano immobili da acquistare che assicurino canoni di locazione a lungo termine. L'insieme dei bassi tassi d'interesse e del cash flow derivante dagli affitti rende infatti particolarmente appetibili gli immobili di elevata qualità.
La posizione più debole è quella del mercato degli asset a uso uffici, in quanto direttamente legata al trend economico e quindi suscettibile di forti inversioni di tendenza. Il retail, invece, secondo Standard Poor, è stato il settore che meglio ha performato nel 2002 e che dovrebbe continuare a reggere per tutto il 2003. Stabile, per ora, il settore industriale, anche se la domanda sta calando. Tutto questo in un report diffuso oggi da Standard Poor.

fonte: Osservatorio Immobiliare

Stampa   Email